In ogni campo d’attività, la sostenibilità ambientale è ormai una realtà consolidata che punta ad aumentare sempre di più la sua importanza. La ricerca di prodotti naturali a km zero e che presentano un packaging green si può riscontare oggi in tutte le famiglie italiane.

Negli ultimi anni l’attenzione per il pianeta ha preso piede in particolare nei settori dell’etichettatura e del confezionamento, sia per preservare la natura, sia per adoperare materiali riciclabili o riciclati, sia per tutelare la salute dei cittadini.

Etichette green e fruttuose

Secondo un recente studio realizzato ad opera dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy, in collaborazione con Nielsen, il carrello della spesa degli italiani sfiora gli 8 miliardi per quanto riguarda i prodotti di largo consumo che presentano un’idea green.

Le rilevazioni Nielsen su venduto e consumo, unite alle variabili tenute in conto da GS1 Italy, tra cui tabelle nutrizionali, certificazioni e loghi, hanno fatto emergere la passione dei cittadini italiani per un consumo e una scelta sostenibile degli alimenti.

Le vendite che hanno aumentato il fatturato annuale dei supermercati hanno testimoniato un’attenzione particolare per il packaging ecosostenibile, che ha raggiunto quota 3,6 miliardi di euro. Le confezioni green includono tutti quegli imballaggi e contenitori indicati come biodegradabili, compostabili, a basso impatto ambientale o con una ridotta quantità di plastica.

A questo si accompagnano etichette che descrivono prodotti tracciati, naturali al 100% o che sono stati lavorati in luoghi e condizioni certificate, dove si sono salvaguardate le condizioni ambientali, sociali e degli animali.

Tutti i vantaggi del packaging responsabile

Articoli che presentano un’etichetta e una confezione sicure e green ottengono numerosi vantaggi, che abbracciano l’ambito sociale ma anche e soprattutto economico.

Claim e scritte a favore della flora e della fauna sono simbolo di etica e responsabilità aziendale, che incrementa quindi la buona reputazione di un brand, accrescendone così la fama e, di conseguenza, il segmento di clientela.

La crescita economica di varie aziende impegnate nel sociale e nella sostenibilità ambientale funge poi da beneficio per l’intero sistema produttivo e consumistico. Se molte imprese investono in soluzioni più naturali, di facile smaltimento o riciclo, accrescerà l’interesse del pubblico e così la ricerca per ottimizzare sempre più le tecnologie atte alla tutela ambientale.

Ad oggi, migliaia di industrie basano le loro attività, dal reperimento dei materiali, alla scelta di strumentazioni meno nocive, alla realizzazione di confezioni totalmente green, con lo scopo di avere un tornaconto economico elevato, facendo diventare l’eccezione una norma.

Si tratta di creare vere e proprie comunità che attuano azioni responsabili quotidianamente per supportare una buona causa e che può portare a risultati globali vantaggiosi: un’economia circolare performante e fruttifera, il benessere dell’ambiente e degli animali e, conseguentemente, la salute umana.

Una convenienza etichettata

Gli 8 miliardi rilevati da Nielsen e da GS1 Italy testimoniano quindi come le macroaree di maggior interesse per la popolazione tricolore siano un’agricoltura e un allevamento davvero sostenibili, lavorazioni che sostengono la responsabilità sociale, produzioni a ridotto impatto ambientale e soprattutto packaging dall’aspetto e dall’animo realmente green.

Apporre, sui prodotti, delle etichette green è quindi fondamentale per accattivare il più possibile il cliente. È necessario però che ciò che viene descritto sulla confezione sia vero, ma soprattutto che l’etichetta sia effettivamente realizzata con materiali di facile smaltimento, per ridurre tempi e costi.

Spesso molti produttori pensano che dare informazioni fittizie sulla composizione di una confezione o sul suo contenuto possa accrescere la clientela. Ciò che invece un packaging e in particolare un’etichetta devono rappresentare è la sicurezza di quel prodotto, investendo anche di più per ottenere materiali realmente favorevoli per l’ambiente e resistenti a seconda delle esigenze.

Optare per la scelta migliore…e proficua

Ecco quindi che per realizzare etichette sicure e professionali sia necessario oggi affidarsi a esperti del settore, che possano impiegare tempo e risorse nello studio dei materiali e realizzino etichette organici dal minor impatto ambientale.

Noi di Vico Etichette ne siamo l’esempio. Le nostre etichette, grazie all’esclusivo programma Green Label Lab®, sono un’ottima alternativa per contribuire ad elevare il livello di etica e di attenzione dei consumatori alla sostenibilità.

Desideri delle soluzioni sostenibili per i tuoi prodotti? Clicca qui sotto.

 

Scopri di più QUI

 

Fabrizio Bonaccorso Vico EtichetteFabrizio Bonaccorso CEO

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Grazie della tua iscrizione!